Organizzazione

0

ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI, TELEFONI E EMAIL
ORGANIGRAMMA


Gli organi dell’Azienda Speciale Consortile Comunità Sociale Cremasca:
· l’Assemblea Consortile
· il Consiglio di Amministrazione
· il Presidente del Consiglio di Amministrazione
· il Direttore Generale
· il Revisore dei Conti

Gli organi dell’Azienda Speciale Consortile interagiscono ed operano in stretta correlazione con gli organismi previsti dall’Accordo di Programma per l’attuazione del Piano di Zona dell’ambito distrettuale cremasco (Assemblea dei Sindaci – Coordinamento Politico Distrettuale – Ufficio di Piano) ai quali competono le scelte e la definizione delle linee programmatiche delle politiche sociali del distretto.

L’Assemblea Consortile è l’organo di indirizzo e controllo politico amministrativo: rappresenta la diretta espressione degli Enti consorziati ed esercita il controllo politico-amministrativo sulla regolarità dell’attività dell’Azienda Speciale Consortile con particolare riferimento al mantenimento dell’equilibrio economico.

L’Assemblea Consortile è composta dai rappresentanti degli Enti consorziati nella persona del Sindaco o di un suo delegato. E’ organo permanente, non soggetto a rinnovi per scadenze temporali, ma sottoposto a variazioni nella compagine soltanto quando si verifichi un cambiamento nella titolarità delle cariche.

L’Assemblea è convocata e presieduta dal Presidente (Roberto Gandioli) che ne formula l’ordine del giorno. L’Assemblea si riunisce almeno due volte l’anno, in sessione ordinaria, per approvare il Budget annuale e pluriennale ed il Bilancio di esercizio dell’Azienda Speciale Consortile.

Il Consiglio di Amministrazione, nei limiti degli indirizzi e delle direttive dell’Assemblea, sanciti nel contratto di conferimento e nei contratti annuali di servizio, adotta tutti gli atti e i provvedimenti necessari alla gestione amministrativa dell’Azienda Speciale Consortile che non siano riservati dalla legge o dallo Statuto alla competenza di altri soggetti.

I componenti del Consiglio di Amministrazione sono n. 7, così come di seguito indicato:
· 1 componente in rappresentanza del comune di Crema (Presidente, Angela Beretta)
· 1 componente in rappresentanza per ciascuno dei 5 sub ambiti del distretto cremasco (per Pandino Pier Luigi Tamagni, per Sergnano Luigi Bernardi, per Bagnolo Cremasco Claudio Dagheti, per Castelleone Omar Bragonzi, per Soncino Andrea Valdameri)
· 1 componente indicato dai comuni con meno di 1.000 abitanti, in rappresentanza dei piccoli comuni (Gianluca Savoldi).

I componenti del Consiglio di Amministrazione sono nominati dall’Assemblea dell’Azienda Speciale Consortile a scrutinio palese, su proposta espressa dai comuni appartenenti ai diversi sub ambiti del distretto cremasco.
Possono essere nominati componenti il Consiglio di Amministrazione sindaci, assessori, consiglieri comunali designati e comunque soggetti che abbiano i requisiti per essere eletti Consiglieri Comunali e Provinciali.

Il Consiglio di Amministrazione elegge a maggioranza assoluta, al proprio interno, il Presidente (rappresentante istituzionale dell’Azienda Speciale Consortile) e il Vice Presidente.

I componenti del Consiglio di Amministrazione durano in carica cinque anni e possono essere rinominati, sino ad un massimo di due mandati consecutivi.

Il Direttore generale (Davide Vighi), preposto alla gestione dell’attività dell’Azienda Speciale Consortile, sovrintende all’organizzazione e alla gestione dell’Azienda Speciale Consortile ed opera per il raggiungimento dei risultati programmatici, sia in termini di servizio che in termini economici, sviluppando una struttura organizzativa idonea alla migliore utilizzazione delle risorse dell’Azienda Speciale Consortile.

Il Revisore dei Conti (Claudio Galvani) è iscritto all’apposito albo e nominato dall’Assemblea secondo le modalità previste dalle norme vigenti. Dura in carica tre anni e può essere confermato una sola volta.